ENG BIO # ITA BIO

Francesco Diodati e' un chitarrista che prende ispirazione dalla tradizione e guarda alla musica contemporanea, rock, folk, per sviluppare un linguaggio personale, combinando un approccio spontaneo alla melodia e al suono acustico con un brillante utilizzo di elettronica e effetti. E' leader del Neko, di cui fanno parte Francesco Bigoni, Carlo Conti, Francesco Ponticelli ed Ermanno Baron, con i quali ha inciso due album per l'etichetta AUAND Records: Purple Bra nel 2010, Need Something Strong nel 2012, e del quintetto Yellow Squeeds, completato da Francesco Lento, Enrico Zanisi, Glauco Benedetti e Enrico Morello, con i quali ha registrato nel 2015 l'album "Flow, Home." sempre per AUAND.

Dal 2014 fa parte del New Quartet del trombettista Enrico Rava, con il quale collabora anche in duo.

Dal 2010 e' membro dell'ambizioso progetto MyanmarMeetsEurope, incontro tra musica europea e musica birmana, guidato dal compositore e contrabbassista tedesco Tim Isfort e patrocinato dal Goethe Institute, che lo ha portato a numerosi concerti in Europa e in Asia.

Inoltre dal 2013 collabora assiduamente con la cantautrice pugliese Erica Mou.
Attivo a livello nazionale e internazionale, e' parte del Marcello Allulli Trio, del gruppo italo-francese Travelers di Matteo Bortone, del gruppo Abhra di Julian Pontvianne, Bobby Previte Plutino, di vari ensemble della cantante romana Ada Montellanico, dei Contemporary Five di Gaetano Partipilo e del gruppo di Simona Severini.
Fra le sue piu' recenti e notevoli collaborazioni in ambito jazzistico quelle con Jim Black, Dave Binney, Paolo Fresu, Antonello Salis, Shane Endsley, Sofia Ribeiro, Javier Moreno, Fabrizio Bosso, Roberta Gambarini, Greta Panettieri, Ada Montellanico, Gaetano Partipilo.

Nel 2013, 2014  e 2015 e' stato votato come miglior chitarrista dell'anno nell'ambito del JazzIt Award, referendum della rivista JazzIt.


Nato nel 1983, Francesco ha frequentato il master In.Ja.M. a Siena tra il 2008 e il 2010, studiando con Kurt Rosenwinkel, Marc Ducret, John Abercrombie, Hein Van de Geyn, Jeff Ballard, Drew Gress, Seamus Blake, Roberto Cecchetto e molti altri. E' stato selezionato fra i migliori studenti del master per partecipare al Panama Jazz Festival e per una serie di concerti a New York, Boston, in uno scambio culturale con gli studenti del Conservatorio di Parigi e del Berklee Global Jazz Institute.Nel 2009 ha ricevuto una borsa di studio per studiare presso la prestigiosa New School for Contemporary Music di New York, dove ha studiato con musicisti del calibro di Reggie Workman, Ben Allison, Peter Berstein, Rachel Z, Rory Stuart fra gli altri.
Ha partecipato come leader e sideman a numerosi e importanti festival e club internazionali fra cui

What If Festival, Fat Cat, Smalls, Zebulon (USA), 12! Points (Ireland), Saal Felden (Austria), Gent Jazz Festival (Belgium), Moers, Palatia Jazz, Traumzeit Festival (Germany), Music Meeting, Bimhuis (Holland), Ankara Jazz Festival (Turkey), Zsambeck (Hungary), Pagoda Festival (Myanmar), Java Jazz (Indonesia), Singapore Jazz Festival,  Radio France, Jazz in Marciac, Vitrolles Jazz, Triton, Turbolence Festival, Tremplin Jazz Avignon, St Omer Jazz, Sunset (France), Madrid Jazz Festival, Jamboree, Ibiza Jazz Festival (Spain), Panama Jazz Festival (Panama); OuTonalidades (Spain and Portugal), Red Sea Jaz Festival (Israel), Umbria Jazz, Fano Jazz, Jazz a Mira,Biografilm Festival, Bologna Jazz Festival, Coreggio Jazz, Casa del Jazz, Crossroads, Siena Jazz, Auditorium Parco Della Musica, Pescara Jazz Festival, Torino jazz Festival, Internet Festival, Bari Expo, Cagliari Expo, Foligno Young Jazz in Town, Villa Celimontana, Atina Jazz, Gezziamoci, Crossroads, Mundus, Veneto Jazz, Sudtirol Jazz Festival, Iseo Jazz, Atelier Musicale, Terracina Jazz Festival, Tremezzina Music Festival, Jazz Flirt, Mix Festival (Italy).